Adozione: da traguardo a nuovo inizio. Quali sentieri di qualità per il post-adozione

Studente: Sara Maria Pizzati
Titolo tesiAdozione: da traguardo a nuovo inizio. Quali sentieri di qualità per il post-adozione
Docente relatore: Prof.ssa Fabiana Filippi
Docente controrelatore: Prof.ssa Alessia Anello
Presidente commissione di tesi: Prof. Davide Maria Marchioro
Data discussione tesi: 19 marzo 2020
Laurea Magistrale Internazionale inPsicologia clinica e di comunità

L’adozione è una realtà complessa e delicata che si caratterizza per un intreccio di storie, idee, identità e sogni oltre che di percorsi da esplorare e scoprire. Il termine “adottare” deriva dal latino adoptare, composto da ad- e optare, cioè “scegliere”, “desiderare” qualcosa o meglio qualcuno. Il significato etimologico aiuta a comprendere la forma specifica del percorso adottivo che si concretizza in una complessa negoziazione fra la coppia, il bambino e i servizi. Si tratta di un percorso che si colloca fra il desiderio dei singoli soggetti e la logica di intervento legale e psicosociale in una costante interconnessione tra familiare e sociale. Tutto ciò secondo il primario interesse del minore in stato di abbandono. L’adozione è coinvolta in continue trasformazioni e se da un lato ciò rappresenta una possibilità di cambiamento, al tempo stesso richiama l’urgenza di comprendere quali prospettive future si profilino per l’adozione. La finalità è quella di accompagnare il processo già in atto senza subirlo ma avendo chiari quali sono i principi irrinunciabili da proteggere e valorizzare. Cosa prevede il nostro ordinamento in riferimento all’adozione? Ci sono differenze tra la famiglia adottiva e i molti modi di essere famiglia oggi? Quali difficoltà possono sorgere lungo il percorso adottivo e quali sono le risorse a cui la famiglia può attingere nelle transizioni che vive? Quali sono i percorsi e gli interventi psicosociali che i servizi mettono a disposizione per garantire un buon accompagnamento alla famiglia nel post-adozione? Il presente lavoro si propone come un tentativo di risposta a questi interrogativi attraverso un’osservazione degli aspetti che sono propri dei singoli attori del percorso adottivo e contemporaneamente della famiglia nel suo insieme. Un’attenzione particolare è stata rivolta al post-adozione e all’importanza da parte dei servizi di considerare ogni famiglia adottiva come unica e con bisogni specifici.

Adoption is a complex and delicate reality where stories, ideas, identities, dreams, as well as paths to explore and discover, are weaved together. The verb “to adopt” comes from the Latin verb adoptare, composed of ad- and optare, that is “to choose”, “to desire” something or someone. The etymological meaning helps us to understand the specific form of the adoption process, which results in a complex negotiation between the couple willing to adopt, the child and the services involved. This process is in the middle between the desire of individuals and the logic of a legal and psychosocial intervention, in a constant interconnection between family and society. All of this is of course in the interest of the minor who has been abandoned. Adoption leads to continuous transformations, and this represents a possibility of change but, at the same time, it shows the need to understand what the adoption prospects are going to be. The purpose is to follow the adoption process knowing what the fundamental principles to protect and to give value to are. How does our legal system regulate adoption? Are there differences between the adoptive family and the other ways of being a family today? What complications can arise during the adoption process and what are the resources a family can draw on during all these transitions? Which are the paths and the psychosocial interventions that the services involved can make available in order to provide a new family help during the post-adoption period? The present study aims to try to answer to these questions through the observation of the aspects which characterise the individuals who are involved in the adoption process and, at the same time, the family as a whole. Furthermore, this study calls attention to the post-adoption period and the need for the services involved to consider every adoptive family as a unique case with their specific needs.