SCRIVI propone progetti di ricerca finalizzati allo studio dei fenomeni di vittimizzazione al fine del riconoscimento, della protezione e dell’aiuto alle vittime di reato; valuta, inoltre, progetti di ricerca proposti da soggetti esterni allo IUSVE al fine di un’eventuale collaborazione.


SCRIVI cura, inoltre, gli aspetti applicativi della ricerca, con particolare attenzione agli sviluppi del contesto normativo processuale in ambito minorile (civile e penale), alle tematiche riguardanti i minori vittime o presunte vittime di reato, nonché l’operatività utile a favorire lo sviluppo del c.d. giusto processo e lo sviluppo di buone pratiche di ascolto del minore.

SCRIVI gestisce una sezione distaccata della biblioteca universitaria IUSVE. In essa sono raccolti, selezionati e sistematizzati oltre 1.000 volumi e materiali scientifici di interesse criminologico, vittimologico e psico-giuridico. Sono consultabili anche le principali riviste scientifiche nazionali e internazionali grazie al servizio EBSCOhost disponibile presso lo IUSVE. Infine, SCRIVI gestisce la raccolta sistematica delle tesi di laurea e di master che verranno discusse all’interno del Dipartimento PSE dello IUSVE e che saranno a disposizione di chiunque interessato alla loro consultazione. Il catalogo della biblioteca SCRIVI è disponibile alla consultazione tramite l’OPAC della biblioteca ed è quindi possibile verificare la presenza di un testo  o di un volume tramite il portale della stessa. È, inoltre, attivo un servizio di consultazione e di prestito, così come da regolamento della biblioteca IUSVE.


SCRIVI ospita iniziative editoriali scientifiche sviluppate grazie all’accordo stipulato tra lo IUSVE e la Libreriauniversitaria.it editore di Padova.

Attualmente sono in fase di realizzazione i seguenti progetti di ricerca:

  • taratura e standardizzazione del BONN TEST relativo alla suggestionabilità, sia in ambito clinico che in ambito forense, dei minori compresi tra i 4 e i 10 anni;
  • taratura e standardizzazione del FAMILY SYSTEM TEST per la valutazione, sia in ambito clinico che in ambito forense, delle alleanze, dinamiche e gerarchie familiari in bambini, adolescenti, adulti e anziani.