images/grafica/TESTATE/GENERALE_PSICOLOGIA/convegni.png

FOCUS - Abbuffarsi: dal binge-eating al binge-watching

Titolo: Abbuffarsi: dal binge-eating al binge-watching
Data: venerdì 13 dicembre 2019
Orario: dalle 9.00 alle 12.30
Campus: Verona - Aula 2A

Venerdì 13 dicembre 2019 dalle 9.00 alle 12.30 presso il Campus IUSVE Verona in Via Regaste San Zeno, 17, si terrà un Focus nell’ambito del corso di Psicologia Clinica del prof. Gianoli e Psico-patologia della realtà virtuale prof. Fasoli e  prof.ssa Guadagnini. I disturbi dell’alimentazione sono, per loro natura, quadri psicopatologici complessi, dai confini nosografici non ben delimitati e spesso cangianti nel tempo. Nella loro costituzione ed evoluzione s’intrecciano in maniera inestricabile aspetti antropologici, inter religiosi, medici, psicologici, educativi, culturali, legali.La mattinata si rivolge ad educatori, docenti, assistenti sociali, dietisti, famiglie, figure professionali coinvolte nel trattamento e a chi sia interessato ad affrontare l’argomento con un'ottica a 360 gradi in una prospettiva trans-disciplinare: il tema dell’epidemiologia, le varie patologie, non solo le più conosciute, ma anche nuovi quadri patologici che stanno emergendo. Verranno affrontati i correlati comportamentali, psicologici e patologici dei DCA  e gli aspetti collegati e collegabili al mondo web (binge-watching).

Programma

Interventi di apertura:

  • Saluti istituzionali IUSVE
  • Domenico Consolini, Ufficio Scuola Diocesi di Verona
  • Maria Fiore Adami, Presidente Commissione Politiche Sociale Comune di Verona
  • Albino Barresi, Dirigente Ufficio Ambito Territoriale Verona
  • David Di Michele, Vicepresidente della Provincia con delega all’Istruzione
Key points:
  • Docenti e adolescenti con disturbi alimentari - Ernesto Gianoli
  • Binge Watching e Life-streaming - Giovanni Fasoli
  • I disturbi del comportamento alimentare negli adolescenti veronesi - Giuliana Guadagnini
  • Le tecniche di cura per i DCA - Riccardo Dalle Grave
  • Lo stato dell'arte a livello legislativo in merito ai DCA - Andrea Bacciga
  • Alimentazione e famiglia - Marco Ballico
  • Alimentazione nell’Antico e Nuovo Testamento - Turco Tino Virginio

L’incontro è aperto a tutti, per poter partecipare è necessaria l'iscrizione

iscriviti

Le nuove competizioni dei millennials: gli esports

Titolo: Le nuove competizioni dei millennials: gli esports
Data: 18 novembre 2019
Luogo: Campus di Mestre - Aula Magna
Ora: dalle 9.00 alle 12.00

Quando il videogioco diventa competizione. Il sogno sono le Olimpiadi, ma le aziende investono già nel nuovo mondo. Anche il governo è pronto a riconoscere le sue potenzialità.

Di eSports in Italia nell’ultimo periodo se ne sta parlando tanto, tantissimo: da quando il Comitato Olimpico Internazionale nell’ ottobre del 2017 ha aperto alla possibilità di un riconoscimento ufficiale degli esports come "attività sportiva" alla pari di quelle tradizionali, questo termine è diventato un trend.ll movimento "esportivo" oggi in Italia conta 1,2 milioni di appassionati, persone che più volte la settimana si siedono davanti al monitor per giocare o seguire un evento online/live.

Il mondo degli esports, infatti, non è fatto solo di giocatori, ma anche di un folto ed eterogeneo pubblico, dai "tifosi" - per mutuare un termine calcistico - a semplici appassionati e curiosi.

Il termine eSports, dall’inglese electronic sports, sono conosciuti in Italia come sport elettronici e consistono in competizioni online fra 2 o più persone in simultanea, attraverso piattaforme di gioco digitali usate come interfaccia per potersi sfidare sui più disparati titoli: giochi di calcio, automobilismo, combattimento... ma anche prodotti specifici che non hanno una controparte nella realtà, come gli strategici o i “moba”.

Ad affrontare questo tema, sviscerando le complessità di questa realtà ed aiutandoci a capire questa potenziale “nuova attività sportiva”, sarà Nicolò “ Insa” Mirra player professionista videogioco FIFA per il team Qlash ed ex proplayer dell’AS Roma Calcio, che nel 2019 è stato inserito da Forbes tra i 100 under 30 piu' influenti d'Italia.

Nicolò Mirra - player professionista videogioco FIFA
Nasce a Milano il 13 giugno 1994. Inizialmente sia sportivo che videogiocatore, è costretto a malincuore ad abbandonare il calcio giocato a causa della rottura del crociato. Ciò gli apre definitivamente le porte del gaming competitivo nel 2013, inizialmente con il primo campionato italiano di Personal Gamer (PG) a Rimini con il gioco “Gears of War Judgment” (Classificandosi 3°), successivamente concentrandosi sul videogame “FIFA” vincendo alla Games Week un evento italiano organizzato sempre da PG.Dopo esserso aggiudicato diversi tornei lan, nel 2017 viene reclutato dall’AS Roma Calcio in qualità di proplayer per il settore esports, partecipando a 6 eventi Mondiali con il Team Fnatic. Nel 2018 QLASH, il team esports di proprietà di Luca Pagano, riesce ad ottenerne l’ingaggio. Nicolò fa parte del progetto “EA Game Changers” di Electronic Arts, è Ambassador Xiaomi per l’Italia, ed è content creator e streamer su YouTube e Twitch. È host della rubrica esports della trasmissione TV “Crossover Universo Nerd”. Nel 2019 viene inserito da Forbes Italia nella lista dei migliori 5 gamers e dei 100 under30 italiani più influenti.

Per gli esterni è obbligatoria l'iscrizione

iscriviti

Convegno: I conflitti tra genitori

Titolo: I conflitti tra genitori, le dispute tra genitori e scuola, le responsabilita’ reciproche
Data: 17 ottobre 2019
Ora: dalle 15.00 alle 18.30
Luogo: Cittadella - Sala convegni Torre di Malta stradella del Cristo

APF, Avvocati per le Persone e le Famiglie, organizza un convegno sul tema della fragilità nei minori, analizzando i vari aspetti legati all'ambiente scolastico e al ruolo della scuola. All'interno del convegno, interverrà anche la dott.sa Michela Possamai dirigente scolastico MIUR e USR Veneto e docente del corso di Psicopedagogia della prevenzione dell’abuso e del maltrattamento presso il Dipartimento di Psicologia dello IUSVE 

PROGRAMMA DEL CONVEGNO
  • 14.30 apertura registrazioni
  • 15.00 saluti ai partecipanti
    • avv. Monica Mocellin avvocato in Padova, socia fondatrice APF, responsabile APF Padova e componente del Direttivo APF
    • dott. Luca Pierobon sindaco di Cittadella
  • 15.20 introduce e coordina il convegno
    • avv. Monica Mocellin avvocato in Padova, socia fondatrice APF, responsabile APF Padova e componente del Direttivo APF
    Interventi
    • avv. Manuela Beneforti avvocato in Venezia e socia fondatrice APF Quando il conitto tra genitori coinvolge anche la scuola: le autorizzazioni alle uscite le comunicazioni scuola famiglia
    • avv. Massimo Osler avvocato in Padova socio fondatore e segretario della Camera minorile di Padova E se vi è disaccordo sulla scelta della scuola?
    • prof. Arianna Thiene professoressa associata di diritto privato Università degli Studi di Ferrara Dipartimento di Giurisprudenza Obblighi di vigilanza della scuola prima e dopo il suono della campanella: proli di responsabilità civile
    • dott. Filippo Sturaro dirigente scolastico Ucio Scolastico Regionale per il Veneto Tessere relazioni: la costruzione dell’alleanza educativa scuola – famiglia
  • 18.00 dibattito

La partecipazione al convegno è gratuita ed è aperta agli avvocati, agli psicologi, agli operatori sociali, agli insegnanti ed all’intera cittadinanza.
Le iscrizioni dovranno essere eettuate dal sito APF www.apfavvocati.i e verranno accettate in ordine di arrivo e sino ad esaurimento dei 100 posti disponibili.
Al termine del convegno verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

“Ripensare la violenza” Analisi e strumenti tra psicologia e diritto

Titolo: “Ripensare la violenza” Analisi e strumenti tra psicologia e diritto
Data: 18 ottobre 2019
Orario: dalle 15.00 alle ore 18.30

Presso l’Auditorium della Regione in via Roma 2 a Pordenone, si terrà il convegno “Ripensare la violenza” Analisi e strumenti tra psicologia e diritto.

Programma

saluto
Avv. Alberto Rumiel - Presidente COA di Pordenone

introduce e coordina
Avv. Graziella Cantiello - Presidente AIAF FVG 

intervengono
Prof. Fabio Benatti - Professore presso Dipartimento di Psicologia IUSVE
Dott.ssa Daniela Bartolucci - Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Milano
Dott. Roberto Collovati - Psychologist associato BPS-UK, Mediatore Familiare

Iscriviti
iscriviti

Convegno: Minori fragili

Titolo: Minori fragili - il disagio nella percezione degli insegnanti: conflitti, aggressività, bullismo, sospetti di trascuratezza o di reati verso il minore; il ruolo della scuola e degli spazi ascolto, dei servizi e della giustizia.
Data: 11 ottobre 2019
Ora: dalle 15.00 alle 18.30
Luogo: Belluno - Sala Muccin - Piazza Giorgio Piloni 11

APF, Avvocati per le Persone e le Famiglie, organizza un convegno sul tema della fragilità nei minori, analizzando i vari aspetti legati all'ambiente scolastico e al ruolo della scuola. All'interno del convegno, interverrà anche la dott.sa Michela Possamai dirigente scolastico MIUR e USR Veneto e docente del corso di Psicopedagogia della prevenzione dell’abuso e del maltrattamento presso il Dipartimento di Psicologia dello IUSVE 

PROGRAMMA DEL CONVEGNO
  • 14.30 apertura registrazioni
  • 15.00 saluti ai partecipanti
    avv. Gaudenzia Brunello presidente APF, avvocato in Treviso
    avv. Erminio Mazzucco presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Belluno
    Jacopo Massaro sindaco di Belluno
    dott. Alessandro De Carlo presidente dell’Ordine degli Psicologi del Veneto
  • 15.20 introduce e coordina il convegno
    avv. Manola Lise avvocato in Belluno, responsabile sezione APF Belluno
    Interventi
    • dott.sa Michela Possamai dirigente scolastico MIUR e USR Veneto e docente del corso di Psicopedagogia della prevenzione dell’abuso e del maltrattamento presso il Dipartimento di Psicologia dello IUSVE
    • dott.ssa Roberta Gallego sostituto procuratore della Repubblica presso il tribunale di Belluno e scrittrice
    • avv. Federica Turlon avvocato in Padova e in Roma e professore a contratto di Diritto pubblico e del welfare presso l’Università degli studi di Padova
    • dott. Walter Marcer psicologo, psicoterapeuta e Direttore f.f. Unità Operativa Complessa Infanzia, Adolescenza Famiglia e Consultorio distretto n 1 di Belluno - ULSS 1 Dolomiti Belluno
  • 18.00 dibattito

La partecipazione al convegno è gratuita ed è aperta agli avvocati, agli psicologi, agli operatori sociali, agli insegnanti ed all’intera cittadinanza.
Le iscrizioni dovranno essere eettuate dal sito APF www.apfavvocati.i e verranno accettate in ordine di arrivo e sino ad esaurimento dei 100 posti disponibili.
Al termine del convegno verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

Convegno: Adozione e affido

Titolo: Adozione e affido; rapporti da costruire, legami da preservare, identità da rispettare
Data: 19 settembre 2019
Ora: dalle 15.00 alle 18.30
Luogo: San Donà di Piave - Auditorium Da Vinci Piazza Indipendenza 13

APF, Avvocati per le Persone e le Famiglie, organizza un convegno sul tema dell'adozione e affido. Tra i relatori del convegno vi sarà anche il prof. Crocetta.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO
  • 14.30 apertura registrazioni
  • 15.00 saluti ai partecipanti
    avv. Barbara Bottecchia avvocato in Venezia, socia fondatrice APF e responsabile sezione APF di Venezia
    dott. Andrea Cereser sindaco del Comune di San Donà
    avv. Victor Rampazzo presidente Camera Avvocati San Donà di Piave
  • 15.20 introduce e coordina il convegno
    avv. Emanuela Vinci avvocato in Treviso e socia fondatrice APF
    Interventi
    • L’adozione dal punto di vista giuridico e nell’esperienza pratica: luci e ombre - avv. Francesco Pisano avvocato in Cagliari
      Significatività dei legami nell’esperienza di affido familiare - prof. Christian Crocetta docente di Diritto di Famiglia e dei Minori presso lo IUSVE
    • Affido familiare: le linee guida della Regione Veneto. Culture, orientamenti, responsabilità e buone pratiche - dott.ssa Michela Molin referente territoriale dei minori d'età presso ASL 2 Marca Trevigiana
  • 17.30 affido e adozione “visti da dentro”: le testimonianze di chi li sta vivendo
  • 18.00 dibattito

La partecipazione al convegno è gratuita ed è aperta agli avvocati, ai praticanti, agli psicologi, agli operatori sociali, agli insegnanti ed all’intera cittadinanza.
Le iscrizioni dovranno essere eettuate dal sito APF www.apfavvocati.i e verranno accettate in ordine di arrivo e sino ad esaurimento dei 100 posti disponibili.
Al termine del convegno verrà rilasciato l’attestato di partecipazione.

FOCUS - I diritti dei bambini e le responsabilità degli adulti (ospite dott.ssa Fabia Mellina Bares)

Titolo Focus: I diritti dei bambini e le responsabilità degli adulti (ospite dott.ssa Fabia Mellina Bares)
Data: 4 maggio 2019
Orario: dalle 14.30 alle 17.30
Corso di laurea: Laurea triennale e magistrale in Psicologia dell’educazione
Campus: Mestre
Materia di riferimento: Dinamiche familiari nell’affido e nell’adozione
Docenti: prof.ssa Lieta Dal Mas
Ore di recupero: 3 ore
Posti per studenti: 35

Partendo dai bisogni e diritti, ed in considerazione del preminente interesse del minori, il focus si prefigge di approfondire i profili di responsabilità dei soggetti, pubblici o privati, (molto spesso professionisti afferenti ad aree disciplinari differenti), che intervengono nella presa in carico del minore e dei nuclei familiari  nei percorsi di tutela, cura e protezione.

Dott.ssa Fabia Mellina Bares: Garante dei diritti della persona del FVG, esperta di diritto di famiglia e dei minori, già giudice onorario in Corte d’appello sez. minorenni di TS e professore a contratto in diritto minorile Università degli studi di TS. Docente, consulente, formatrice.

Per partecipare deve essere effettuata l'iscrizione tramite Eventbrite

Eventbrite -  I diritti dei bambini e le responsabilità degli adulti (ospite dott.ssa Fabia Mellina Bares)

Bando partecipazione al XIX Congresso mondiale di Criminologia

IUSVE indice un bando per l’attribuzione di numero 1 borsa riservata agli studenti IUSVE frequentanti il corso di laurea triennale in Psicologia dell’educazione e laurea magistrale in Psicologia clinica e di comunità.

L’erogazione della borsa ha lo scopo di concorrere a sostenere le spese per la partecipazione al XIX congresso Mondiale di Criminologia che si terrà a Doha (Qatar) dal 27 al 31 ottobre 2019.

Possono partecipare al concorso per l’assegnazione di borse di studio gli studenti in corso iscritti allo IUSVE nell’a.a. 2018/2019 frequentanti il corso di laurea triennale in Psicologia dell’educazione e magistrale di Psicologia clinica e di comunità.

Grauduatoria dei candidati selezionati
1  DPS_PSE_2019/3.3/0.2   30
2  DPS_PSE_2019/3.3/0.6   28
3  DPS_PSE_2019/3.3/0.4   26
3  DPS_PSE_2019/3.3/0.8   26
3  DPS_PSE_2019/3.3/0.9   26
3  DPS_PSE_2019/3.3/0.7   26
4  DPS_PSE_2019/3.3/0.3   24
4  DPS_PSE_2019/3.3/0.5   24
5  DPS_PSE_2019/3.3/0.1   20


Per maggiori informazioni:
https://intercrim.com/2019congress/


Scarica il bando completo


Invia la tua candidatura
candidati bottone

Convegno - Minori fragili il disagio nella percezione degli insegnanti

Titolo: Convegno - Minori fragili il disagio nella percezione degli insegnanti
Data: 4 aprile 2019
Ora: 
dalle ore 15.00 alle 18.30
Luogo:
Belluno - Sala Muccin Piazza Giorgio Piloni 11

Programma
ore 14.30 apertura registrazioni
ore 15.00 saluti ai partecipanti

  • avv. Gaudenzia Brunello presidente APF, avvocato in Treviso
  • avv. Erminio Mazzucco presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Belluno
  • autorità in rappresentanza del Comune di Belluno

ore 15.20 introduce e coordina il convegno avv. Manola Lise avvocato in Belluno, responsabile sezione APF Belluno

interventi:

  • dott.sa Michela Possamai dirigente scolastico MIUR e USR Veneto e docente del corso di Psicopedagogia della prevenzione dell’abuso e del maltrattamento presso il Dipartimento di Psicologia dello IUSVE
  • dott.ssa Roberta Gallego sostituto procuratore della Repubblica presso il tribunale di Belluno e scrittrice
  • avv. Federica Turlon avvocato in Padova e in Roma e professore a contratto di Diritto pubblico e del welfare presso l’Università degli studi di Padova
  • dott. Walter Marcer psicologo, psicoterapeuta e Direttore f.f. Unità Operativa Complessa Infanzia, Adolescenza Famiglia e Consultorio distretto n 1 di Belluno - ULSS 1 Dolomiti Belluno

ore 18.00 dibattito

Per iscrizioni clicca qui

 

Seminario - La psicologia al servizio dello sport

Titolo: Seminario: La psicologia al servizio dello sport
Data: 13 aprile 2019 
Campus: Mestre

Lo IUSVE, ospiterà il Seminario dal titolo: ”La psicologia al servizio dello sport", organizzato dal CONI, in collaborazione con AIPS. La psicologia dello sport è un campo di studio e applicazione che vede oggi ormai riconosciuta una propria specificità, in cui lo sport è visto prima di tutto come un mezzo per lo sviluppo delle potenzialità individuali e l’arricchimento personale non solo degli atleti, ma anche di tutti gli altri attori del mondo sportivo (allenatori, arbitri, genitori). È ritenuta un’area specifica perché contiene conoscenze scientifiche e apporti professionali peculiari, con modalità proprie ed esclusive di intervento che integrano aspetti culturali provenienti sia dalla psicologia che dalle scienze dello sport. Due sono gli ambiti fondamentali di interesse e di ricerca: a) comprendere come i fattori psicologici influenzino la prestazione individuale e di squadra e b) comprendere come la pratica sportiva influisca sulla dimensione psicologica, sulla salute e sul benessere personale. Da tali conoscenze, ormai consolidate dalla pratica sul campo, si sono sviluppate teorie e modalità di approccio caratteristiche, producendo un arricchimento in entrambe le aree, della psicologia e delle scienze dello sport. Ne derivano linee applicative per la programmazione e l’attuazione di interventi non centrati semplicemente su tecniche per l’incremento della prestazione, ma con un respiro più ampio centrato sulla persona e sullo sviluppo di tutte le risorse psicologiche che consentono di affrontare in modo efficace, equilibrato e gratificante prestazioni nello sport e negli altri ambiti della vita.

Il seminario è realizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana di Psicologia dello Sport e dell’esercizio (AIPS), che opera in collegamento con le Società internazionali, l’European Federation of Sport Psychology (FEPSAC) e l’International Society of Sport Psychology (ISSP). Le sue iniziative sono finalizzate a promuovere la Psicologia dello sport e dell’esercizio, anche diffondendo i risultati teorici ed applicativi della ricerca scientifica internazionale.

Contenuti del seminario

Nel corso del Seminario verranno affrontate alcune tematiche importanti per il mondo sportivo, con la finalità di presentare i diversi ambiti in cui gli psicologi dello sport possono fornire un contributo significativo anche come componenti di staff di società o Federazione.

Rispondendo alle questioni di cosa fa, con chi e come lavora lo psicologo dello sport, verranno affrontate tematiche inerenti:

  • La collaborazione tra psicologo dello sport e allenatore
  • Le tipologie di intervento con gli atleti: approccio centrato sull’azione e approccio centrato sulle emozioni
  • Lo psicologo dello sport per la squadra
  • La dimensione psicologica nel recupero degli atleti dopo un infortunio
  • Lo sport giovanile e la relazione con i genitori

Destinaraio
Il Seminario è rivolto agli allenatori, ai tecnici di interesse federale, agli psicologi, ai docenti delle Scuole regionali di sport, a dirigenti di società ed organizzazioni sportive.

Quota
€ 150 + € 2 (bollo amministrativo)

Sconti e convenzioni
€ 135 + € 2 (bollo amministrativo): Società sportive iscritte al Registro CONI, Community SdS.
€ 75 + € 2 (bollo amministrativo): tecnici presentati da FSN/DSA/EPS, Sport in uniforme, laureati e studenti in Psicologia e in Scienze motorie o diplomati Isef, medici dello Sport
€ 51 + € 2 (bollo amministrativo): per gli iscritti all'AIPS

Crediti formativi
Al termine del Seminario verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Secondo quanto previsto dalle linee guida dello SNaQ in merito alla Formazione Permanente, la Scuola dello Sport riconosce al Seminario dei Crediti Formativi che saranno quantificati da ciascuna Federazione di appartenenza. Attività formativa inserita nella piattaforma SOFIA del MIUR valida per l’aggiornamento degli insegnanti ai sensi della direttiva MIUR 170/2016. L'iscrizione sulla piattaforma SOFIA non prescinde da quella richiesta dalla Scuola dello Sport che dovrà comunque avvenire attraverso le modalità indicate.

Modalità di iscrizione
Le domande di iscrizione dovranno pervenire entro Giovedì 11 aprile 2019.
Dopo aver effettuato la registrazione sul sito della Scuola dello Sport, compilare il modulo online presente all’interno della scheda del Seminario.

Iscriviti

Visualizza il programma

Compilato il modulo si riceve una e-mail di conferma con i dati per effettuare il bonifico. L’iscrizione si riterrà completata con l’invio a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. della copia del bonifico e, per usufruire delle agevolazioni previste, della segnalazione da parte delle organizzazioni sportive di appartenenza (FSN, DSA, EPS, Sport in uniforme, Scuole regionali dello sport) o copia del certificato di iscrizione universitaria o di Laurea.

Il Seminario si terrà al raggiungimento di un numero congruo di partecipanti.

Programma

Per maggiori informazioni
Tel: 06 3272.9171 
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

in collaborazione AIPS – ASSOCIAZIONE ITALIANA PSICOLOGIA DELLO SPORT E DELL’ESERCIZIO