La scelta tra corpo ed emozioni: quando sono i sintomi a scegliere

Studente: Claudia Buttignol
Titolo tesiLa scelta tra corpo ed emozioni: quando sono i sintomi a scegliere
Docente relatore: Prof. Lino Rossi
Docente controrelatore: Prof. Giovanni Marchioro
Presidente commissione di tesi: Prof. Nicola Giacopini
Data discussione tesi: 23 ottobre 2019
Laurea Magistrale Internazionale in: Psicologia clinica e di comunità

Molti dolori fisici ed emotivi che affliggono l’uomo, come ad esempio irrigidimenti, crampi, ansie, timori e insicurezze, derivano dal modo in cui l’uomo “sceglie” di reagire, nel corso degli anni, alle pressioni esterne. Lo stress quotidiano che l’essere umano contemporaneo cerca di gestire porta il soggetto al disperato tentativo di trovare delle strategie utili ed immediate per arginare il più possibile la sofferenza ed il dolore. Tali strategie, principalmente, coincidono con modalità inefficaci di fronteggiare le situazioni; al contrario del loro obiettivo finale, se tali soluzioni strategiche vengono utilizzate in modo costante, esse portano l’individuo a vivere un’angoscia esistenziale tale da indurre il soggetto ad una vera e propria crisi d’identità. L’essere umano, così facendo, si trova disorientato e in balia degli eventi trovando riparo nel rimuovere dalla propria mente ciò che lo turba fortemente; quest’attività di rimozione, se protratta nel corso del tempo, si trasformerà da áncora di salvezza a pericolo estremo.

Most of the phisical and emotional pains, that afflict men, such as tightenings, cramps, anxieties, fears and insicurities, are the results of the way men choose to react, during their life, to external pressure. The daily stress that an human being ,in this specific historical period, is trying to manage, takes him to the desperate attempt to find useful and immediate strategies to stem away pains and suffering. This kind of strategies, often overlap with inefficient way to manage some situations; contrariwise to the final object, if this strategic solutions are constantly used, lead the subject to live an existential anguish that might turn into a real identity crisis. The human being, acting in this way, find himself disoriented and overwhelmed; the only solution is to find shelter removing from his mind things that strongly bother him; this removal activity, if dragged on during his life, is going to transform from his safety net to extreme danger.