Donna in fieri. Un percorso fra individuazione e alchimia, tutto al femminile.

Studentessa: Cadorin Ilaria
Titolo tesi: Donna in fieri. Un percorso fra individuazione e alchimia, tutto al femminile.
Docente relatore: Prof.ssa Zabot Vida
Controrelatore: Prof. Fontana Umberto
Presidente Commissione di Tesi: Prof. Giacopini Nicola

Diventare Donne Totali, ovvero donne complete nell'accettazione della propria parte maschile e nella rivalorizzazione del proprio principio femminile... È possibile?
Si. Attraverso il percorso dell'individuazione, disegnato da Carl Gustav Jung, con la presa di coscienza dei vari archetipi che si presentano nella vita di una persona: Ombra, Animus e Anima, Vecchio Saggio e Grande Madre e, infine (ma mai completamente raggiungibile e realizzabile), l'archetipo del Sè, il Tutto, la pienezza, la completezza.
Si è scelto di accompagnare il cammino esplicativo del suddetto percorso, con il processo trasformativo riportato dagli antichi alchimisti, riassumibile nella circolarità di vita-morte-vita.
Ogni rinascita, ogni salto qualitativo verso una più completa espressione di sé, richiede di lasciar andare, di "solvere" (sciogliere, come dicevano gli alchimisti) alcune parti di sé, come le proprie rigidità, le proprie certezze, le abitudini che cementificano i piedi ad un terreno che, invece di nutrire le personali radici, ne assorbe l'energia impedendo una sana evoluzione. L'altra grande azione da compiere è il "coagulare", l'unire, il rendere più forti e stabili le parti di sé che invece consentono di crescere.
Questo processo, che si potrebbe rappresentare come una spirale, richiede per ogni salto qualitativo un salto nel vuoto, con tutta la paura che esso comporta.
Sono momenti di profonda crisi, quelli che invitano a "saltare" e ci si può sentire spinte dietro la schiena, da una "zampa" di lupa, ricordando l'analista junghiana Clarissa Pinkola Estés, la lupa come parte selvaggia, naturale, presente, a volte sommersa e soffocata, in ogni donna, che sa cosa vuole, sa cosa è bene per lei, conosce i propri bisogni e desideri più autentici e conosce la strada per raggiungerli e realizzarli.
Questa tesi è un invito alla ricerca, non di cose esterne e lontane a sé, ma di ciò che risiede dentro ogni donna e ogni uomo, fin prima dell'inizio del vita.