L'interrogatorio nel reperimento di informazioni in situazioni critiche. Indagine analitica sperimentale sulla figura dell'interrogatore.

Studentessa: Sebelia Stella
Titolo tesi: L'interrogatorio nel reperimento di informazioni in situazioni critiche. Indagine analitica sperimentale sulla figura dell'interrogatore.
Docente relatore: prof. Marco Monzani
Controrelatore: prof. Mario Magrini
Presidente di tesi: prof. Fabio Benatti
Laurea Triennale Internazionale in: Psicologia dell’educazione
Data: 19/03/2016

Dopo i fatti accaduti negli Stati Uniti l'11 settembre 2001, il reperimento delle informazioni in situazioni critiche non è solo doveroso, ma altresì necessario e vitale.
Gli atti di terrorismo per il loro impatto dirompente sul contesto e sull'ambiente in cui si verificano richiedono un tempestivo intervento da parte di tutti quegli organi che si occupano di sicurezza nazionale ed internazionale. Tale intervento non è solo finalizzato al momento conseguente l'accaduto, ma fa parte di un processo più ampio denominato ciclo di intelligence. Il ciclo di intelligence permette di reperire informazioni di importanza strategica per la sicurezza nazionale e internazionale di ogni stato. È attraverso un lavoro puntuale, preciso e condiviso che le informazioni vengono reperite e utilizzate per la salvaguardia dei civili.
Uno degli strumenti utilizzati per reperire informazioni in situazioni critiche è l'interrogatorio. L'interrogatorio in tale contesto non può né deve essere inteso come l'interrogatorio che viene effettuato in altri ambiti (es. quello di giustizia penale e/o civile), sia per la natura della fonte sia per il contesto giuridico e burocratico in cui viene effettuato. Per poter procedere con l'interrogatorio l'interrogatore deve provvedere ad una valutazione giuridica contestuale del paese in cui la fonte risiede. La legittimità della detenzione nonché dei metodi usati per interrogare sono determinati dalle leggi del paese in cui l'interrogato si trova. Figura chiave in questo processo è l'interrogatore con le sue caratteristiche e proprietà.
Attraverso un'attenta ricerca bibliografica sul concetto di terrorismo sia in ambito storico che psicologico, si arriverà ad approfondire il concetto di interrogatorio come strumento per reperire informazioni e le eventuali tecniche coercitive e non che possono essere impiegate nell'utilizzo dello stesso. L'indagine vuole altresì dare una visione analitica della figura dell'interrogatore e delle sue caratteristiche peculiari.