Le emozioni, occasioni di ascolto e conoscenza di se stessi e dell'altro

Studente: Benedetti Matteo
Titolo tesi: Le emozioni, occasioni di ascolto e conoscenza di se stessi e dell'altro
Docente relatore: Prof.ssa Zabot Vida
Controrelatore: Prof.ssa Dal Mas Lieta
Presidente Commissione di Tesi: Prof. Benatti Fabio
Corso di Licenza in: Psicologia clinica e di comunità
Data: 01/10/2013

In questi anni, come counselor, ho incontrato persone (adolescenti, giovani e adulti), che avevano un disagio: non riuscivano ad ascoltare e dare un nome alle emozioni che provavano. Vedevano le emozioni come qualcosa di teorico e difficile da comprendere. È affascinante invece, vedere come tutto il nostro corpo esprime le emozioni che proviamo, attraverso i sensi, i canali percettivi, il funzionamento interno del nostro organismo e molte altre modalità. In questa tesi ho cercato di fare sintesi e approfondire il vasto tema delle emozioni.
La prospettiva di fondo dalla quale sono partito è questa: ogni emozione che può provare l’essere umano è positiva e fondamentale per la sua crescita. Questa visione recupera una immagine positiva di uomo e di donna che riconosce l’emozione come “quel momento” che porta la persona ad affrontare una riflessione su di sé e su ciò che ha vissuto.
Nietzsche afferma che «l’uomo ha con il proprio corpo un rapporto che è paragonabile a quello che il ragno ha con la sua tela». Ma è proprio vero? Noi esseri umani, con il nostro corpo, abbiamo la stessa consapevolezza che il ragno ha con la sua tela? Riusciamo ad ascoltare ciò che proviamo? Ascoltiamo le nostre emozioni o solamente ne siamo succubi e le viviamo in modo passivo? E quante sono le emozioni? In questo studio, riprendo alcune teorie sulle emozioni e il funzionamento del nostro corpo, per arrivare a distinguere due grandi emozioni: il piacere e la paura.
Robin Collingwood ha dato questa definizione di arte: «l’arte è semplicemente l’espressione delle emozioni. È quell’azione di esplorazione dettagliata di un’emozione e di quanto ha di peculiare e unico in quell’istante per la mia vita e nella mia storia di essere umano in relazione con l’altro». Nella tesi offro al lettore alcuni consigli ed esercizi pratici per fargli prendere consapevolezza dell’importanza di ascoltare le proprie emozioni per poter diventare una persona creativa e artistica in ogni ambito della sua vita.