La nascita pretermine nell’ottica della relazione madre-bambino. Analisi di un caso e progettazione di un piano di intervento con le madri pretermine.

Studente: Martina Modino
Titolo tesiLa nascita pretermine nell’ottica della relazione madre-bambino. Analisi di un caso e progettazione di un piano di intervento con le madri pretermine.
Docente relatore: Prof.ssa Iris Anfuso
Docente controrelatore: Prof.ssa Sonia Marcon
Presidente commissione di tesi: Prof. Fabio Benatti
Data discussione tesi: 18 luglio 2019
Laurea Magistrale Internazionale inPsicologia clinica e di comunità

La nascita pretermine è sempre un momento di criticità sia per i genitori sia per il nascituro. Si parla di nascita pretermine quando l’epoca gestazionale si interrompe al di sotto delle trentasette settimane di gestazione, avviando una serie di problematiche di natura primariamente medica nel bambino in fase iniziale e psicologica nei genitori, che si trovano a dover affrontare una situazione inattesa e complessa. 

Il bambino pretermine subito dopo la nascita deve trascorrere un periodo di osservazione in Terapia Intensiva Neonatale, viene sottoposto a costanti follow-up che come obiettivo primario hanno la salvaguardia del suo sviluppo sino alle condizioni di autonomia. I genitori vivono tale fase come un momento traumatico impedendo, spesso, di mantenere un equilibrio emotivo adeguato alla situazione.  Tale situazione avvia spesso difficoltà sul piano della relazione genitore-figlio, generando risposte diverse, che come obiettivo hanno l’evitamento primario del dolore e della frustrazione. La relazione si può avviare, quindi, ad aprire scenari futuri che si ripercuotono sullo sviluppo del bambino in termini psicopatologici. E’ proprio in questa fase, che la figura dello psicologo, diventa un punto di riferimento importante soprattutto per la cura della relazione madre/bambino, potendo offrire un supporto materno al fine di generare un legame ottimale e prevenire, quindi, problematiche di natura diversa al bambino. 

Preterm birth is always a critical moment both for parents and for the unborn child. Preterm birth happens when the gestational period is interrupted before the thirty-seven week. It can cause a series of issues both for the newborn, which has mainly problems of medical nature, and for parents that have psychological ones since they have to face an unexpected situation. 

The preterm child has to spend a period of observation in Neonatal Intensive Care immediately after birth. He is subjected to constant follow-up that aims at safeguarding his development until he manages to reach a condition of autonomy. Parents live this period as a traumatic moment that often prevent them to create an emotional balance appropriate to the situation.  This situation often leads to difficulties in the parent-child relationship, generating different answers, which have as main object the one to avoid pain and frustration. Therefore, this relationship can open future scenarios that have effect on the child psychopathological development. In this stage the figure of the psychologist is an important reference point especially for the care of the mother-child relationship. He is able to offer a maternal support in order to generate an optimal bond and therefore to prevent problems of a different nature to the child.