Nello specchio del film

Studente: Tania Piccoli
Titolo tesiNello specchio del film
Docente relatore: Prof. Davide Maria Marchioro
Docente controrelatore: Prof.ssa Lara Fressini
Presidente commissione di tesi: Prof. Fabio Benatti
Data discussione tesi: 15 luglio 2019
Laurea Triennale Internazionale inPsicologia dell'educazione

Questo lavoro evidenzia la ricchezza delle teorie psicanalitiche sul cinema, e, approfondendone alcune, analizza la relazione che si crea tra spettatore e film. È una relazione che penetra nell’inconscio, lasciando una traccia profonda. Ci sono differenti meccanismi e i processi inconsci all’opera; qui si indagano in particolare l’identificazione e la proiezione, messi in luce fin dalle prime ricerche degli anni sessanta, ma si sviluppa anche l’ipotesi che nell’incontro tra spettatore e film entri in gioco l’identificazione proiettiva nella sua valenza comunicativa. I meccanismi psichici, e le modalità e gli effetti della partecipazione dello spettatore sono indagati alla luce degli studi sulla situazione cinematografica e sul dispositivo cinematografico, che ne costituiscono l’imprescindibile struttura di base. Prima però, si approfondisce la rappresentazione cinematografica in quanto processo di percezione, cogliendone la peculiarità nell’analisi della sua parentela con il sogno e con il fantasma.

This work highlights the richness of psychoanalytic theories of cinema, and by discussing in depth some of them, it analyzes the relationship that is created between spectator and film. This is a relationship that cuts through the unconscious, leaving a deep trace. There are different unconscious mechanisms and processes at work; here, I investigate specifically the identification and projection mechanisms, which were first brought to light by research in the 1960s, but also the hypothesis that in the meeting between spectator and film, projective identification comes into play in all its communicative value. The psychic mechanisms at work and the modalities and effects of the participation of the spectator are investigated in the light of studies on the cinematographic situation and the cinematographic device, which constitute the underlying structure of such processes. First, however, cinematic representation is analyzed in depth as a process of perception, capturing its peculiar relation with the dream and the phantom.