Le famiglie ricomposte: sfida verso una ritrovata generatività

StudenteMarostegan Cinzia
Titolo tesiLe famiglie ricomposte: sfida verso una ritrovata generatività
Docente relatore: Prof. Marco Ballico
Docente controrelatore: Prof. Lieta Dal Mas
Presidente commissione di tesi: Prof. Davide Maria Marchioro
Data discussione tesi: 15 ottobre 2019
Laurea Triennale Internazionale in: Psicologia dell'educazione

Nel quadro delle grandi trasformazioni del modello famigliare che si sono compiute dagli anni ’70 ad oggi, la famiglia ricomposta è un’esperienza che sta crescendo sempre più in termini di numerosità e che sempre maggiormente sta arrivando negli studi degli psicoterapeuti, dei mediatori famigliari e altri specialisti della relazione. Come rispecchiamento dei repentini cambiamenti socio-culturali, essa richiede una riflessione specifica perché specifiche sono le sue caratteristiche. 
Il presente lavoro nasce dallo studio e dall’approfondimento dei principali autori che sulla scena internazionale e italiana si sono occupati in maniera specifica della famiglia ricomposta; in particolar modo, si fa riferimento alle ricerche di Scott Browning, di Patricia Papernow, di Ondina Greco, Marcellino Vetere, Vittorio Cigoli ed Eugenia Scabini.  La famiglia ricomposta viene descritta nelle sue peculiari caratteristiche, analizzando le sfide che si trova ad affrontare ed evidenziando quali possibili risorse abbia a disposizione per vincere la scommessa della ricomposizione; dove vincere significa ritrovare il potere generativo del nuovo famigliare.  L’analisi avviene all’interno del modello relazionale simbolico proposto da Scabini e Cigoli, che vede la famiglia come sistema unitas multiplex basato sui pilastri della relazione come vincolo e interazione tra i componenti, della transizione attraverso i cicli di vita e della generatività come scambio tra le generazioni; una famiglia organizzata sulle tre differenze di genere, generazione e stirpe, che trova la propria matrice di senso nelle qualità di fiducia, giustizia e speranza, e che dinamicamente si muove in un continuo dare, ricevere e ricambiare.  In fine, il lavoro include la descrizione di alcune pratiche e strategie terapeutiche sperimentate negli ultimi vent’anni e rivelatesi efficaci nel trattamento della famiglia ricomposta. 

In the context of the great transformations of the family model that have taken place since the 1970s, the stepfamily is an experience that is growing more and more in terms of number and that is increasingly coming to the offices of psychotherapists, family mediators and others relationship specialists. As a reflection of the sudden socio-cultural changes, it requires specific reflection because its characteristics are specific. 
This work is born from the study and the in-depth analysis of the main authors that on the international and Italian scene have dealt specifically with the stepfamily; in particular, reference is made to the research of Scott Browning, Patricia Papernow, Ondina Greco, Marcellino Vetere, Vittorio Cigoli and Eugenia Scabini.  The stepfamily is described in its peculiar characteristics, analyzing the challenges it faces and highlighting what possible resources it has available to win the bet of re-composition; where to win means rediscovering the generative power of the new family member.  The analysis takes place within the symbolic relational model proposed by Scabini and Cigoli, which sees the family as a unitas multiplex system based on the pillars of the relationship as a bond and interaction between the components, of the transition through life cycles and generativity as an exchange between generations; a family organized on the three differences of gender, generation and lineage, which finds its own matrix of meaning in the qualities of trust, justice and hope, and which dynamically moves between a continuous giving, receiving and reciprocating.  At the end, the work deals with the description of some practices and therapeutic strategies tested over the last twenty years and proved to be effective in the treatment of the stepfamily.