Analisi dei modelli di intervento e di valutazione psicopatologica di homeless stranieri in Italia

Studente: Arianna Scalabrin
Titolo tesi: Analisi dei modelli di intervento e di valutazione psicopatologica di homeless stranieri in Italia
Docente relatore: Prof. Luca Crivellari
Docente controrelatore: Prof.ssa Giulia Marella
Presidente commissione di tesi: Prof. Nicola Giacopini
Data discussione tesi: 28 febbraio 2022
Licenza in: Psicologia clinica e di comunità

Il presente lavoro analizza la realtà delle persone senza dimora straniere in Italia. Inizialmente viene proposta un’ottica multidimensionale della persona associata al termine homeless, prospettiva con la quale viene sviluppata l’intera tematica in oggetto. Si descrivono le principali caratteristiche del contesto italiano degli homeless stranieri e le loro condizioni dal punto di vista psicologico e psicopatologico, analizzando l’impatto sui servizi di accoglienza e di cura, con le problematiche di insufficienza organizzativa annesse. Vengono approfondite le psicopatologie che li colpiscono, con particolare riferimento agli eventi traumatici collegati ai viaggi migratori e alle loro conseguenze sulla salute mentale dei soggetti. Si propone una comparazione con le persone senza dimora italiane dal punto di vista psicologico e sociale. Si descrivono alcuni modelli di intervento psicologico, in particolare l’EMDR, l’etnopsichiatria - etnopsicologia, ed l’Analisi Transazionale socio-cognitiva, con un’attenzione ed un approfondimento del ruolo dello psicologo secondo un’ ottica di prevenzione alla marginalità che porta i soggetti “in strada” e secondo un’ottica clinica. Vengono poi proposti a titolo esemplificativo due progetti di intervento e assistenza rivolti all’utenza in oggetto.

This work analyses the reality of foreign homeless people in Italy. It begins by proposing a multidimensional view of the person associated with the term homeless, a perspective with which the entire subject matter is developed. The main characteristics of the Italian context of foreign homeless people and their conditions from a psychological and psychopathological point of view are described, analysing the impact on the reception and care services, with the associated problems of organisational inadequacy. The psychopathologies that affect them are analysed, with particular reference to the traumatic events linked to migratory journeys and their consequences on the subjects' mental health. A comparison is made with Italian homeless people from a psychological and social point of view. A number of psychological intervention models are described, in particular EMDR, ethnopsychiatry - ethnopsychology, and socio-cognitive Transactional Analysis, with a focus on the role of the psychologist from the perspective of preventing the marginality that brings people "onto the street" and from a clinical perspective. Two intervention and assistance projects aimed at foreign homeless people are proposed as models and examples.