Sono ammessi al Corso di Licenza in Psicologia Clinica e di dinamica soltanto gli studenti in possesso di laurea triennale coerente con l’indirizzo di Psicologia e/o Scienze psicologiche (classe L-24). La selezione prevede i seguenti criteri:

Per studenti provenienti da percorsi triennali di altre Università:

  • un voto minimo di laurea di 97/110 (novantasette) o media voto ≥26 (almeno pari a ventisei), indispensabile per l’ammissione al colloquio;
  • una valutazione delle attitudini e motivazioni, effettuata tramite colloquio orale, in occasione del quale verranno altresì esaminati il C.V. (accompagnato da lettera di presentazione) e il Piano di Studi del Corso di laurea triennale dell’Ateneo di provenienza.

Per studenti provenienti dal percorso triennale IUSVE in psicologia:

  • un voto minimo di laurea di 97/110 (novantasette) o media voto ≥26 (almeno pari a ventisei), indispensabile per la presa in esame della candidatura;
  • una valutazione delle attitudini e motivazioni da parte della Commissione esaminatrice preposta alla valutazione delle richieste di ammissione.

In entrambi i casi, per poter accedere al percorso di selezione, è necessario partecipare ad una delle giornate di presentazione del Corso (Open Day).

Struttura del corso di laurea
Il corso si struttura in due anni (4 semestri), per un totale di 120 ECTS.
Nel primo anno sono previste discipline caratterizzanti, relative al quadro teorico ed epistemologico di riferimento. Il secondo anno presenta invece un’accentuazione più specifica sul piano dei metodi e delle tecniche psicologiche legate alla diagnosi ed alla presa in carico della persona: i laboratori a scelta e le esercitazioni in aula giocano in tal senso un ruolo fondamentale, permettendo allo studente di “toccare con mano” la rilevanza applicativa delle diverse prospettive teoriche affrontate durante le lezioni, favorendo così il loro consolidamento.

Per la frequenza delle lezioni è prevista la possibilità, da parte dello studente, di scegliere due percorsi distinti (in base alla disponibilità dei posti), la cui differenza è principalmente legata all’organizzazione delle lezioni:

  • Percorso A: le lezioni si svolgono dal lunedì al giovedì mattina, nella fascia oraria 9.00-13.30; in aggiunta, è previsto almeno 1 pomeriggio di frequenza, riservato ai laboratori (mercoledì/giovedì), con fascia oraria che, salvo variazioni legate ad esigenze organizzative, solitamente va dalle 14.30 alle 18.00.
  • Percorso B: sono previste lezioni il giovedì e venerdì pomeriggio, nella fascia oraria che va dalle 14.30 alle 19.30 e tutta la giornata di sabato, dalle 9.00 alle 17.30.

Frequenza
Per poter accedere all’esame, vi è l’obbligo frequenza alle lezioni, con dei limiti che, tuttavia, si differenziano a seconda del percorso scelto:

  • Percorso A: obbligo di frequenza almeno per i 2/3 delle lezioni, mentre la frequenza è obbligatoria al 100% per i laboratori (eventuali assenze, anche se giustificate, do- vranno essere recuperate).
  • Percorso B: obbligo di frequenza almeno per il 50% delle lezioni, mentre la frequenza è obbligatoria al 100% per i laboratori (eventuali assenze, anche se giustificate, do- vranno essere recuperate).


Struttura accademica e attività formative
Le attività formative si possono svolgere attraverso:

  • lezioni frontali;
  • focus di approfondimento;
  • esercitazioni;
  • attività di tutoraggio;
  • seminari disciplinari e interdiscipli- nari;
  • attività laboratoriali;
  • formazione a distanza;
  • attività a scelta dello studente;


Gli insegnamenti sono suddivisi nelle seguenti tipologie:

  • corsi di base;
  • corsi caratterizzanti;
  • laboratori (a scelta dello studente);
  • corsi opzionali (a scelta dello studente).


Modalità didattica e formativa
La nostra offerta didattica e formativa si caratterizza per:

  • Una vasta scelta di laboratori, a rotazione annuale, che promuovono e sostengono modalità di apprendimento di tipo esperienziale e cooperativo strettamente legato ad ambiti specifici della psicologia, con il preciso intento di arricchire l’offerta formativa.
  • Il forte carattere di internazionalità, in linea con la mission propria dell’Università e con la tradizione e lo stile salesiano: vi saranno visiting professor, ovvero docenti di fama internazionale, con iniziative quali convegni, seminari e giornate di studio.
  • La presenza costante di una Comunità Accademica che si contraddistingue per la familiarità e la cordialità tipiche di ogni ambiente salesiano.
  • Le crescenti attività di ricerca del Dipartimento di Psicologia che, grazie alla presenza di docenti esperti in aree tradizionali e innovative, permettono agli studenti di affinare ulteriormente la propria formazione, prendendo parte a progetti di ricerca, convegni e congressi nazionali e internazionali.
  • Una ricca offerta post lauream, che spazia dall’ambito clinico del Master universitario di II livello in Sessuologia, consulenza ed educazione sessuale, ai Corsi di Alta formazione in Psicologia prenatale e perinatale (base e avanzato) e Learning by Doing