L’orientamento nella scuola secondaria di secondo grado una micro indagine esplorativa

StudenteAzzurrini Cinzia
Titolo tesiL’orientamento nella scuola secondaria di secondo grado una micro indagine esplorativa
Docente relatore: Prof.ssa Annalisa Isdraele Romano
Docente controrelatore: Prof. Ferruccio Cavallin
Presidente commissione di tesi: Prof. Fabio Benatti
Data discussione tesi: 12 ottobre 019
Laurea Triennale Internazionale in: Psicologia dell'educazione

Il presente lavoro si occupa di Orientamento nella Scuola secondaria di secondo grado dal punto di vista della relazione fra la normativa in materia, i nuovi modelli teorici e l’applicazione in contesto educativo. L’ipotesi iniziale del progetto di ricerca riguarda l’esistenza di uno scollamento tra i percorsi per l’Orientamento secondo la nuova visione lifelong e lifewide descritta in letteratura e il suo effettivo stato di attuazione nella scuola. Allo scopo di verificare o meno tale ipotesi è stata realizzata una micro indagine esplorativa con l’utilizzo di un questionario di rilevazione, somministrato a docenti e genitori, che ha consentito di raccogliere dati significativi sia sullo stato dell’arte dell’Orientamento sia sulla salute generale del sistema scuola. Una presentazione dettagliata dell’indagine e dello strumento utilizzato, nonché dell’analisi dei dati e dei risultati emersi è oggetto di trattazione del terzo capitolo. Nel primo, invece, si parte da una ricognizione storica delle definizioni e del concetto di Orientamento dall’inizio del ventesimo secolo ad oggi e si passa poi in rassegna la normativa principale di riferimento, con focus particolare sulle Linee Guida del 2014. Nel secondo capitolo si delineano i tratti principali dei più attuali modelli teorici di riferimento e ci si concentra poi sulla situazione effettiva della scuola secondaria di secondo grado, dal punto di vista delle teorie applicabili, degli obiettivi da raggiungere e delle buone prassi già messe in campo. Gli esiti dell’indagine confermano l’ipotesi di una diffusione ancora non capillare di azioni di Orientamento in prospettiva olistica, pur rilevando la presenza di esperienze positive e di una generale sensibilità al cambiamento e al miglioramento da parte del sistema.

The dissertation deals with vocational guidance interventions in high school considering the relationship between law, new theoretical developments and their use in educational context. The initial hypothesis of the research is that there could be a distance between the recent lifelong-lifewide theoretical approaches and their real and proper implementation at school. The hypothesis has been checked by conducting a pilot study, in which teachers and parents were asked to fill in a questionnaire, that provided significant data on both general school situation and vocational guidance. The third chapter presents in detail the whole survey, including method, sample, tool, data and results analysis. The first chapter examines the historic evolution of concept definitions of vocational guidance and even the national and UE legislation. The second one outlines the main features of the most recent vocational guidance theories and focuses then on the real situation in Italian high school of the territory, including aims, the required skills and even the current best practice. Finally the results of this study demonstrate that good practice of a new olistic vision of vocational guidance exists in the school system but still isn’t widely spread. There are however positive applied experiences and a generally open attitude towards change and improvement.