La mancata risposta genitoriale ai bisogni del bambino: Riflessi nell’adulto e ruolo della terapia per il recupero dell’Autonomia

Data: 14 luglio 2021
Studente:
  Greta De Stefani
Titolo tesi:
La mancata risposta genitoriale ai bisogni del bambino: Riflessi nell’adulto e ruolo della terapia per il recupero dell’Autonomia
Docente relatore:
 Alessia Anello
Baccalaureato in:
 Psicologia dell'educazione

L’argomento scelto verte sul legame genitori-bambino e su come esso influenzi il successivo sviluppo di quest’ultimo. In particolare si vedrà come la responsività dei genitori rispetto ai bisogni del bambino influenzi la sua successiva capacità di, una volta cresciuto, sentire i propri bisogni ed esprimerli al fine di ottenere una risoluzione di essi.
Lo scopo ultimo è capire come la persona possa riappropriarsi di questa capacità attraverso la relazione terapeutica. Per l’argomentazione si sono utilizzati come riferimenti teorici Winnicott, rispetto all’analisi del rapporto madre-bambino, l’Analisi Transazionale, come cornice teorica principale, ed infine alcuni spunti psicodinamici di Novellino, che spingono l’AT verso una maggiore comprensione delle dinamiche interiori.
La metodologia impiegata è un approfondimento bibliografico rispetto alle teorie citate precedentemente.
Il lavoro è articolato in tre sezioni: nella prima viene approfondito il legame madre-bambino secondo la teoria di Winnicott, nella seconda vengono esplicitati i principali aspetti teorici dell’Analisi Transazionale ed infine, nella terza sezione, vengono integrati i contributi di Winnicott e dell’Analisi Transazionale al fine di elaborare una nuova prospettiva che descriva come il bambino cresca a seguito della non responsività dei genitori, come questa mancanza influenzi la sua vita nel qui-e-ora e crei delle difficoltà emotive e come, attraverso l’aiuto terapico, la persona possa superare il suo passato e ri-iniziare a sentire i propri bisogni al fine di risolverli. A questo fine sono stati integrati alcuni spunti di Novellino, che hanno aiutato ad aumentare la profondità della nostra argomentazione.

The topic chosen focuses on the parent-child bond and how it influences the child's subsequent development. In particular, we will see how the responsiveness of parents to the needs of the child influences the subsequent ability of the child, now grown up, to feel his needs and express them in order to obtain a resolution of them. The ultimate goal is to understand how the person can regain this capacity through the therapeutic relationship. For the argumentation were used as theoretical references Winnicott, with respect to the analysis of the mother-child relationship, Transactional Analysis, as the main theoretical framework, and finally some psychodynamic ideas of Novellino, which push the AT towards a greater understanding of inner dynamics. The methodology used is an in-depth bibliographic study of the theories mentioned above. The work is divided into three sections in the first one, the mother-child bond according to Winnicott's theory is deepened, in the second one, the main theoretical aspects of Transactional Analysis are made explicit, and finally, in the third section, the contributions of Winnicott and Transactional Analysis are integrated in order to elaborate a new perspective that describes how the child grows as a result of parental non-responsiveness, how this lack affects his life in the here-and-now and creates emotional difficulties and how, through therapeutic help, the person can overcome his past and re-start to feel his needs in order to solve them. To this end, some of Novellino's insights were integrated, which helped to increase the depth of our argument.