Sensation Seeking: tratto patologico o bisogno di individuazione?

Data: 17 luglio 2021
Studente:
 Alessia Scarpa
Titolo tesi:
Sensation Seeking: tratto patologico o bisogno di individuazione?
Docente relatore:
 Giovanni Fasoli
Licenza in:
 Psicologia clinica e di comunità

Il presente lavoro si propone di indagare la dimensione del Sensation Seeking sia in termini di tratto di personalità, con le conseguenti implicazioni in condotte a rischio che possono portare allo sviluppo di una psicopatologia conclamata, che di scontro con il limite che l'adolescente, ma anche l'essere umano in generale, si trova ad affrontare per poter svolgere il proprio percorso di individuazione personale. In primo luogo, vengono definite le caratteristiche generali e i comportamenti problema principali che derivano dalla presenza del tratto, in seguito viene presa in considerazione anche la dimensione dell’adolescenza, in quanto tappa evolutiva cruciale in cui sperimentazione e trasgressione sono al centro della crescita dell’individuo e portano spesso con sé comportamenti che si trovano al limite della sicurezza propria e degli altri. Un particolare inciso viene fatto al mondo dell’online, terreno sempre più abitato dai giovani di questo secolo, in cui si sperimentano tra loro e si confrontano con il gruppo dei pari, alla ricerca costante dell’accettazione dei coetanei, che spesso porta a compiere gesti sconsiderati, che prendono forma attraverso le challenges sui social network. Nel momento in cui comportamenti rischiosi di vario tipo diventano prevalenti nella vita dell’individuo, è possibile, ma non automatico, andare incontro ad una psicopatologia conclamata che può assumere varie forme, a seconda della predisposizione di base e della conseguente interazione con l’ambiente. Il sensation seeking risulta, però, non essere un tratto patologico in quanto tale, ma lo può diventare se inserito all’interno di una più ampia costellazione sintomatologica, in compresenza con altri tratti problematici.

This work has the aim to investigate the dimension of sensation seeking both as a personality trait, with the consequences in risky behaviors that can bring to the development of psychopathology, and as the confrontation with the limit agaist which the adolescent, but also the human being in general, has to interact with, in order to walk along the individuation path. First of all, are defined the general characteristics and risky behaviors that come from the presence of the trait, after that, is taken into consideration the dimension of the adolescence as crucial evolutionary step in which experimentation and trasgression are the core of the growth of the individual that often lead to behaviors that can put in jeopardy both themselves and the others. In particularly, the online world is taken into consideration, as a ground on which young people experiment and confront themselves with their peers, constantly looking for the approval of the group that often leads to reckless behavior that could be displayed in the form of challenges on social networks. When risky behaviors prevail, it is possibile, even though not inevitable, for the individual to fall into a claimed psychpathology that can be manifested as the combination of nature and nurture. The sensation seeking, in the end, it’s not a pathological trait per se, but it can become one if seen inside of a wider symptomatic constellation alongside with other problematic traits.